Riconosci le origini indonesiane del caffè

caffè in indonesia - caffè java

L'Indonesia è uno dei maggiori produttori di caffè al mondo, prima ancora dell'Africa e dell'America. Esistono molti tipi diversi di caffè dall'Indonesia, anche da isole e regioni diverse.

1. La storia del caffè indonesiano

Il governo coloniale olandese aveva lanciato piantagioni in tutta la città nel 1699 e nel 1711 erano in corso le prime grandi esportazioni commerciali. Java divenne rapidamente uno dei maggiori produttori di caffè al mondo e la fonte preferita di chicchi in Europa.

Le piante di caffè furono portate dai commercianti e dai colonialisti olandesi alla fine del 1600. Il caffè fu piantato per la prima volta a Giava, tutt'intorno alla città di Batavia (che ora chiamiamo Jakarta), la piantagione tutta intorno alla città iniziò nel 1699 e nel 1711 il caffè era finalmente pronto per essere esportato. In pochi mesi Java è diventato uno dei maggiori esportatori di caffè al mondo, noto per il suo delizioso gusto terroso.

Non molto tempo dopo Java, Sumatra, Sulawesi, Bali e Timor esportavano anche chicchi di caffè in tutto il mondo. A causa della forte domanda, gli olandesi fecero lavorare la gente del posto fino a quando non morirono di fame e spesso morirono.

 

2. Una scintilla di indipendenza

Sono state costruite infrastrutture, strade, ferrovie e linee di navigazione collegano l'Indonesia a molte isole e paesi circostanti. A causa dell'infrastruttura, il caffè Java è stato finalmente miscelato. Alla fine, il caffè Java è stato miscelato con il caffè dello Yemen che ha un sapore simile al cioccolato. Ecco perché viene spesso chiamato Mocha Java. Il gusto è significativamente diverso e più costoso del caffè Java o dello Yemen stesso.

olandese in indonesia

Tuttavia, intorno al 1860 fino al 1880, la ruggine del caffè si è verificata e ha distrutto quasi tutte le piantagioni in Asia. Il caffè piantato era caffè Arabica e non sopportano la ruggine del caffè. Per mantenere il profitto, gli olandesi hanno portato il caffè Robusta che è più forte e più resistente, più facile da piantare e di solito ha un sapore più scuro. Nel 1942, gli olandesi non erano più in Indonesia perché erano stati colpiti dalla Germania. Il Giappone arrivò e governò fino al 1945, quando si arrese agli Stati Uniti.

3. Coltivazione del caffè in Indonesia

Dopo la partenza degli olandesi e dei giapponesi, le piantagioni di caffè in Indonesia sono state sostenute dal governo e realizzate da un gruppo di piccoli coltivatori di caffè in tutta l'Indonesia. Dopo alcuni anni, il caffè Arabica è stato nuovamente piantato a Giava e Sumatra.

Dopo che il caffè è stato coltivato, i contadini raccolgono le ciliegie del caffè e seguono il metodo Giling Basah che non è molto diverso dal processo lavato o naturale. Alcune persone chiamano questo metodo semi-lavato. I chicchi di caffè semi-essiccati conterranno 30-50% di umidità che avranno la capacità di evidenziare le caratteristiche terrose e speziate del caffè.

4. Caratteristiche del caffè indonesiano

Le caratteristiche del caffè indonesiano sono generalmente molto varie, da bassa ad alta acidità, livello di brillantezza e aroma. Tuttavia, la maggior parte del caffè indonesiano è solitamente terroso, forte, speziato con un pizzico di dolcezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *